www.sangiuseppemoscati.com
Home.
Biografia.
La Beatificazione.
La Canonizzazione.
I Miracoli.
Il Gesù Nuovo.
Il medico dei poveri.

Ideato e realizzato da maria grazia © 2010

Home.
Biografia.
La Beatificazione.
La Canonizzazione.
I Miracoli.
Il Gesù Nuovo.
Il medico dei poveri.
Secondo miracolo

Raffaele Perrotta fu guarito istantaneamente da meningite cerebrospinale meningococcica tra il 7 e l’8 febbraio 1941. Come si nota dalle date Costantino Nazzaro guarì oltre tredici anni dopo Raffaele Perrotta, però la congregazione per le cause dei santi esaminò prima la guarigione del Nazzaro che perciò viene indicata come primo miracolo. Al Perrotta da piccolo, in seguito a lancinanti dolori al capo, fu diagnosticata la patologia già in forma grave. L’ammalato stava così male che il professore che lo aveva visitato lo accompagnò a Napoli precisando che al suo ritorno difficilmente lo avrebbe ritrovato vivo. Le sue condizioni si aggravarono ulteriormente e , vista la situazione disperata, la madre del piccolo invoco Giuseppe Moscati. Sotto il guanciale fu messa la sua immagine. Passate alcune ore il ragazzo riprese conoscenza e la malattia, dopo alcune visite di controllo, fu dichiarata non più presente nel suo corpo. La diagnosi dei medici fu la seguente: “ A parte discussioni cliniche del caso due sono i dati incontrovertibili: la gravità della sindrome che faceva prevedere la prossima fine del giovane e l’immediata e completa risoluzione della malattia”.